Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 21.11.2019 | 15:23

Consiglio provinciale dei bambini: proposte e domande CON AUDIO/VIDEO

Terza giornata dell’iniziativa promossa dalla Katholische Jungschar Südtirols insieme al Consiglio provinciale: oltre a elaborare suggerimenti, i bambini hanno approfittato della presenza di alcuni consiglieri e consigliere per soddisfare le proprie curiosità sulla politica. Domani alle 10.45 la presentazione dei risultati finali.

Insieme a bambini e bambine, tra gli altri (ultima fila, da sx), Mair, Achammer, Noggler e Höller. (Foto: Consiglio/Werth)ZoomansichtInsieme a bambini e bambine, tra gli altri (ultima fila, da sx), Mair, Achammer, Noggler e Höller. (Foto: Consiglio/Werth)

Più ricerca contro il cancro, cibo sano e tradizionale nelle mense scolastiche, ma anche la possibilità di portare animali nelle scuole: sono solo alcune delle proposte sviluppate oggi dai giovani e dalle giovani partecipanti al 4° Consiglio provinciale dei bambini, giunto alla terza giornata. Presenti in mezzo a loro, insieme agli organizzatori della Katholische Jungschar Südtirols, il pres. Josef Noggler, l’ass. Philipp Achammer e diversi consiglieri hanno risposto a domande quali “Come ci si sente a essere politici?” (Achammer: “Proprio come voi oggi: si ha molto da fare e bisogna prendere molte decisioni), “In politica ci sono più maschi o femmine?” (Noggler e Rieder: “Qui ci sono solo 9 consigliere su 35, ma oggi i posti da presidente del Consiglio e da presidente della Giunta sono occupati da due ragazze: forse in futuro sarà così”), “Cos’è la cosa più importante in politica?” (Lanz: “Trovare una maggioranza, perché altrimenti non si portano avanti le proprie idee”). Una domanda è arrivata ai ragazzi da Ulli Mair: “Come mai proponete più ladino?”. La risposta: “Perché vogliamo conoscere la terza lingua della provincia”.  

Ai lavori di oggi ha partecipato anche la Garante per l’infanzia e l’adolescenza Daniela Höller, che ha spiegato ai giovani che si occupa di “difendere i diritti dell’infanzia e intervenire quando non vengono garantiti”. Alcune bambine e alcuni bambini l'avevano già incontrata in una delle 7 conferenze da lei promosse nei comprensori, in collaborazione proprio con il Consiglio provinciale dei bambini e con il tavolo di lavoro “Diritti di bambine, bambini e adolescenti”, per approfondire e diffondere la conoscenza di questi diritti, tutelati dalla Convenzione ONU: “Abbiamo ampliato geograficamente e anagraficamente un progetto già avviato: ne sono nate delle bellissime opere che domani saranno esposte nel foyer del Consiglio”, così Höller.

Presente questa mattina tra i giovani anche la Consigliera di parità Michela Morandini: “Ho visto che avete proposto diverse iniziative per prevenire la discriminazione: ne sono felice, perché combattere le discriminazioni è proprio il compito del mio ufficio”. Ha poi citato un caso di discriminazione molto comprensibile anche dai piccoli: l’ineguale retribuzione di atleti e atlete: “Con le vostre proposte potete indicarci come intervenire, e spiegarci qual è il mondo in cui volete vivere”.

Il Consiglio provinciale dei bambini prosegue questo pomeriggio fino alle 17.30 e domani mattina dalle 9. Sempre DOMANI, venerdì 22 novembre, alle ore 10.45, nella Sala sedute del Consiglio, è prevista la presentazione dei risultati dell’iniziativa alla presenza del presidente e della vicepresidente del Consiglio Josef Noggler e Rita Mattei, del presidente della Provincia Arno Kompatscher, dell’ass. Philipp Achammer, della prima presidente della Katholische Jungschar Südtirols Julia Leimstädtner e della Garante per l’infanzia e l’adolescenza Daniela Höller.

LINK DOWNLOAD IMMAGINI + INTERVISTE G.News

IMM CONSIGLIO PROVINCIALE DEI BAMBINI 3° GIORNO - Garante dell'infanzia.mp4

https://we.tl/t-Vvmm7Pq4q5

INTV DANIELA HÖLLER IT.mp4

https://we.tl/t-DsjNwEXXOz

INTV PHILIPP ACHAMMER IT.mp4

https://we.tl/t-deyzaIZCcu 

LINK DOWNLOAD FILE MP3 - solo audio -

Achammer - Höller in lingua italiana
https://we.tl/t-YNZXuYPnvI

 


Morandini si presenta ai giovani. (Foto: Consiglio/Werth) Zoomansicht Morandini si presenta ai giovani. (Foto: Consiglio/Werth)

(MC)