Contenuto principale

Difesa Civica

Difesa Civica | 03.02.2022 | 16:05

Il nuovo Centro di tutela contro le discriminazioni avvia l‘attività

Si occuperà di discriminazioni a sfondo razzista, omobistransfobico, per motivi legati ad appartenenza religiosa, disabilità, orientamento sessuale, status sociale. Il servizio, di cui è stata nominata responsabile la giurista Priska Garbin, è gratuito.

La responsabile del Centro di tutela contro le discriminazioni Priska Garbin.ZoomansichtLa responsabile del Centro di tutela contro le discriminazioni Priska Garbin.

Al Centro di tutela contro le discriminazioni si può rivolgere chiunque sia direttamente o indirettamente oggetto di discriminazione su base etnica, a sfondo razzista, a causa della sua disabilità, per via di credenze omobitransfobiche o anche basate sull’età, sulla religione professata, sullo status sociale o motivi simili. Il Centro offre consulenza e sostegno e accompagna nella risoluzione dei conflitti. Il servizio di consulenza è gratuito.

Responsabile della struttura è stata recentemente nominata Priska Garbin, a lungo collaboratrice legale della Difesa civica. Al suo fianco, una Consulta di rappresentanti di organizzazioni e unioni, composta da Anna Faccin, Otto von Dellemann, Sofian Foughali, Urban Nothdurfter, Patrizia Insam, Kinyanjui Fouzia Wamaitha, Diaby Bassamba e Gabriele Morandell.

“Sono entusiasta di questa nuova sfida, che non sarà certamente facile”, commenta Garbin: “Parte considerevole del mio lavoro consisterà nella sensibilizzazione in quest’ambito e nel segnalare i problemi esistenti, per esempio attraverso prese di posizione su casi di discriminazione rilevanti e significativi e il relativo lavoro di pubbliche relazioni”.

Il Centro di tutela contro le discriminazioni è contattabile al numero telefonico 0471.946020 e all’indirizzo mail Antidiskriminierungsstelle@landtag-bz.org.


(MC)