Contenuto principale

Difesa Civica

Difesa Civica | 10.06.2013 | 12:43

INVITO: 30 anni di Difesa civica

Cerimonia in Consiglio provinciale giovedì 13 giugno (ore 11.00).

Nel 1809, mentre il Tirolo era assorto in altri avvenimenti, il Parlamento svedese istituiva il primo ombudsman per il controllo del'operato degli impiegati regi. L'idea svedese di un difensore civico per la tutela dei cittadini dall'arbitrio dell'amministrazione si diffuse in tutto il mondo solo nella seconda metà del XX secolo, ed in Italia dal 1975, con la Toscana come apripista.

Il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano approvò il 23 febbraio 1983 la legge istitutiva della Difesa civica, che entrò in vigore il 9 giugno. Se la titolarità di questo incarico è stata caratterizzata da continuità - tre Difensori civici in 30 anni - lo stesso non si può dire dei compiti attribuiti alla Difesa civica e del numero di cittadine e cittadini che le si sono rivolti, entrambi aumentati costantemente.

In occasione di questo importante anniversario, il presidente del Consiglio Maurizio Vezzali e la difensora civica Burgi Volgger invitano a una cerimonia in Consiglio provinciale: sarà l'occasione per fare un bilancio di questi trent'anni e per analizzare il significato della Difesa civica per il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione.

Cerimonia per i "30 anni della Difesa civica in Alto Adige"
giovedì 13 giugno
a partire dalle ore 11.00
Sala sedute del Consiglio provinciale
Bolzano, piazza S. Magnago 6.

Giornalisti e operatori dei media sono cordialmente invitati.

(MC)