Contenuto principale

Difesa Civica

Difesa Civica | 20.05.2011 | 15:04

La Difesa civica è ora competente per tutti i Comuni

Burgi Volgger è da poco Difensora civica comunale anche per Tubre: è il 116° Comune a stipulare una convenzione con la Difesa civica.

La difensora civica Burgi Volgger e il sindaco di Tubre Hermann Bernhard Fliri.ZoomansichtLa difensora civica Burgi Volgger e il sindaco di Tubre Hermann Bernhard Fliri.

La legge sulla Difesa civica prevede la possibilità per i Comuni di avvalersi dei servizi di quest'organo per i loro cittadini. A questo scopo, è prevista la stipula di un'apposita convenzione, con la quale il Comune si impegna a collaborare con la Difesa civica nella ricerca di una buona soluzione per i propri cittadini e cittadine. Dopo che la difensora civica Burgi Volgger e il sindaco Hermann Bernhard Fliri hanno sottoscritto, la settimana scorsa, una convenzione di questo tipo per il Comune di Tubre, tutti e 116 i Comuni della provincia di Bolzano usufruiscono ora dei servizi della Difesa civica.

Volgger è intervenuta presso ogni Comune, di Municipio in Municipio, riuscendo a convincere i rispettivi sindaci che tali servizi non rappresentavano un’ingerenza esterna, ma un’opportunità per migliorare l’attività amministrativa e il rapporto con i cittadini. Perché proprio negli affari comunali l'aiuto della Difesa civica è molto richiesto, sottolinea Volgger: "I reclami dei cittadini in merito all'attività amministrativa municipale hanno, spesso, anche una componente personale: parentele, rapporti di vicinato, adesione alle stesse associazioni favoriscono, da un lato, la comunicazione tra cittadini e rappresentanti comunali, ma non di rado rappresentano un ostacolo nel caso si debbano emanare atti amministrativi negativi: si fa presto, infatti, a pensare che dietro a un rifiuto ci sia una motivazione personale. Soprattutto nei comuni dove ci sono forti legami famigliari, i cittadini si rivolgono volentieri alla Difesa civica, in quanto essa rappresenta un'istituzione neutrale e indipendente, non coinvolta nelle dinamiche di paese".

Contemporaneamente, cittadine e cittadini si possono aspettare anche un aiuto non burocratico: "Con sopralluoghi, confronti sul posto e colloqui di mediazione abbiamo fatto esperienze positive. Spesso, colloqui con la Difensora civica permettono di risolvere situazioni di stallo, dove le posizioni di ricorrente e amministrazione si sono irrigidite e una comunicazione obiettiva ed efficace non è più possibile".


(MC)