Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 22.01.2021 | 10:07

Visite in Consiglio: nel 2020 boom degli accessi virtuali

Moltiplicando la propria presenza nella rete, il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano ha trasformato in nuove opportunità le restrizioni imposte dalle norme anti-contagio.

La porta del Consiglio rimane aperta online. (Foto: Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano)ZoomansichtLa porta del Consiglio rimane aperta online. (Foto: Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano)

“Il 2020 è stato l’anno del boom degli accessi virtuali al Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano. A fronte dell’impossibilità, a partire da marzo e per quasi tutti i restanti mesi dell’anno, di aprire le proprie porte a visitatori e visitatrici, il Parlamento provinciale ha infatti incrementato la propria raggiungibilità nella rete”: così il presidente Josef Noggler riassume con soddisfazione la svolta digitale affrontata nel 2020 dal Consiglio.

Aumentate di anno in anno fino al boom del 2019, quando furono ben 4.610, le visite al Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano hanno subito nel 2020 un brusco rallentamento. La pandemia da Covid 2019 ha impedito, a partire dall’introduzione delle restrizioni anti-contagio e dalla concomitante interruzione delle lezioni scolastiche in presenza (e quindi anche delle uscite didattiche), l’accoglienza di visitatori e visitatrici nella sede consiliare, con eccezione una breve finestra nei mesi estivi. Pertanto, le visite di persona sono state 579, principalmente effettuate da scolari e scolare (79,1% del totale), di cui la maggior parte delle scuole superiori (61,7% del totale).

L’Ufficio Cerimoniale, comunicazione e relazioni pubbliche ha quindi proposto alle scuole che si erano prenotate di trasformare in videoconferenza le visite già programmate. Questa possibilità, stanti anche le priorità organizzative degli istituti scolastici, è stata però presa in considerazione da pochi di essi: gli 88 alunni e alunne delle superiori (54 di lingua tedesca, 34 di lingua italiana) che ne hanno usufruito hanno comunque mostrato di gradire l’iniziativa, che viene portata avanti.

“Il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano era però attivo già da tempo per aumentare la propria presenza virtuale: le costrizioni dettate dal Covid-19 hanno solo accelerato questo processo”, continua Noggler, illustrando i numeri in crescita degli accessi alle sedi virtuali del Consiglio. Le visualizzazioni dei livestream delle sedute consiliari sul sito istituzionale www.consiglio-bz.org o www.landtag.bz.org  sono state 24.400 (furono 15.524 nel 2019), quelle sul canale youtube 11.194 (all’unica seduta trasmessa nel dicembre 2019 esse furono 105), il numero di utenti raggiunti con facebook 161.961 (63.118 nel 2019). 10.457 sono le ricerche totali riguardanti il Consiglio provinciale su Google My Business negli ultimi tre mesi del 2020.

Al fine di ampliare la raggiungibilità del Parlamento provinciale, a partire da metà settembre sono stati anche aperti nuovi canali social: con twitter è stata ottenuta una copertura di 16.800 utenti, con instagram di 844. In crescita anche i nuovi canali attivati su linkedin, flickr, twitchtv.

Per informazioni sulle visite virtuali al Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano: Ufficio cerimoniale, comunicazione e relazioni pubbliche, tel. 0471.946272, e-mail relazionipubbliche@consiglio-bz.org


(MC)