Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 10.12.2019 | 14:49

La scomparsa di Montefiori: il cordoglio di Noggler e Mattei

“Rigore e umanità ne hanno guidato l’attività”, così il presidente Josef Noggler ricorda il suo predecessore Umberto Montefiori, presidente del Consiglio provinciale dal 1996 al 1998, scomparso ieri. La vicepres. Mattei: “Attento ai rapporti umani, mancherà a molti”.

“Umberto Montefiori ha guidato il Consiglio provinciale con la correttezza e il rigore della sua esperienza da carabiniere, ma anche con un’umanità che lo ha fatto apprezzare da tutti gli schieramenti politici”: così il presidente del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano Josef Noggler ricorda Umberto Montefiori, scomparso ieri all’età di 73 anni.

Ufficiale dei Carabinieri, eletto in Consiglio provinciale con la Lega Nord Alto Adige Südtirol (poi Italia federale e Rinnovamento italiano) nell’XI legislatura (dicembre 1993), Montefiori ne è stato presidente dal giugno 1996 al dicembre 1998. Dopo l’esperienza nel Parlamento provinciale, dove ha operato anche nelle commissioni competenti per agricoltura e ambiente ed economia, è stato consigliere comunale nel paese natale di Vezzano Ligure, per poi tornare attivo nella sua città adottiva, Merano.

“Nonostante la malattia”, così lo ricorda la vicepresidente del Consiglio provinciale e concittadina Rita Mattei, “la passione per la storia e la scrittura e l’attenzione ai rapporti umani ne hanno fatto un protagonista della vita sociale e culturale meranese. Mancherà a molti”.  

(MC)