Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 20.09.2019 | 16:07

Osservatorio disabilità: i nuovi componenti al lavoro

Il ringraziamento e gli auguri del pres. Noggler; confronto con l’ass. Achammer sull’inserimento lavorativo.

Il presidente Noggler e il segretario generale Zelger con la consigliera di parità Morandini alla prima seduta dell’Osservatorio per le disabilità (Foto: Consiglio)ZoomansichtIl presidente Noggler e il segretario generale Zelger con la consigliera di parità Morandini alla prima seduta dell’Osservatorio per le disabilità (Foto: Consiglio)

Accolti in Consiglio provinciale dal presidente Josef Noggler, hanno assunto oggi ufficialmente il loro incarico i nuovi componenti dell’Osservatorio provinciale sui diritti delle persone con disabilità: si tratta di Max Silbernagl (sostituta: Magda Simone), Leonidas Sarti (Camilla Larcher), Dorothea Passler Mair (Thomas Karlegger), Antonio Endrizzi (Benedikt Gasser) e della riconfermata Marion Hartmann (Eva Rabanser), autorappresentanti in quanto portatori di disabilità, che insieme all’esperto Sascha Plangger (riconfermato, sostituta Renate Maria Heissl) e alla presidente Michela Morandini (Christian Romano), consigliera di parità, porteranno avanti il compito di vigilare sul rispetto, in Alto Adige, della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

Ringraziandoli per la loro disponibilità, Noggler ha inaugurato la 4a seduta 2019 dell’Osservatorio augurando loro soddisfazione e riconoscimento nella nuova attività, “che ha lo scopo di migliorare le condizioni di vita delle persone disabili che abitano in provincia e di favorire la loro piena inclusione sociale”. Il presidente ha anche riconosciuto il grande impegno dei componenti uscenti Julia Maria Binanzer, Martin Achmüller, Andreas Lanthaler e Sergio Piccinelli, mentre il segretario generale del Consiglio provinciale Florian Zelger ha espresso la soddisfazione di ospitare in Consiglio un organo così importante per la vita quotidiana di tanti cittadini e cittadine.

Proprio il tema dell’inclusione, con particolare riferimento a quella lavorativa, è stato uno dei focus del lavoro dell’Osservatorio nell’anno 2019. Dopo aver ricevuto da Morandini una panoramica di quanto fatto e delle modalità operative dell’organo, i nuovi componenti si sono confrontati sulle esperienze e i suggerimenti raccolti: gli obiettivi da centrare sono la creazione di un mercato del lavoro e di una cultura imprenditoriale inclusivi, l’aumento delle offerte di lavoro per persone con disabilità, la garanzia del reddito mensile, la facilitazione del passaggio scuola-lavoro, la semplificazione dell’accesso al job-coaching, l’elaborazione di incentivi e sostegni per le imprese.

Queste finalità e il modo in cui raggiungerle sono state presentate, nel pomeriggio, all’ass. Philipp Achammer, competente su lavoro e integrazione, al quale è stato riferito l’esito degli approfondimenti sul tema dell’Osservatorio: in Alto Adige qualcosa è stato fatto per garantire l’inclusione lavorativa, tuttavia sono molte le persone con disabilità che non trovano un lavoro che renderebbe possibile una vita indipendente e autodeterminata. Ne è nato poi un confronto sulle possibili soluzioni. “Quello che una società fa per i più deboli al suo interno dice molto sui valori di questa società. Non solo la politica ma ciascuno di noi deve fare la sua parte per consentire alle persone con disabilità di condurre una vita quanto più possibile autonoma e per coinvolgerle maggiormente nella vita sociale e lavorativa”, ha dichiarato l’assessore Achammer.

La seduta pubblica del nuovo osservatorio sarà il prossimo 18 ottobre alla Fiera di Bolzano, e sarà dedicata ai temi della mobilità e dell’accessibilità. A tutte le persone con disabilità che lo desiderano sarà garantita in quell’occasione la possibilità di prendere parola e comunicare le proprie esigenze.


I componenti dell’Osservatorio nell’aula del Consigio (Foto: Consiglio) Zoomansicht I componenti dell’Osservatorio nell’aula del Consigio (Foto: Consiglio)
Da sx., Morandini, Silbernagl, Karlegger, Hartmann, Sarti, Simone, Endrizzi, Gasser, Passler Mair, Heissl, Larcher e Romano.

L’ass. Achammer alla riunione dell’Osservatorio (Foto: Consiglio) Zoomansicht L’ass. Achammer alla riunione dell’Osservatorio (Foto: Consiglio)

(MC)