Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 25.06.2020 | 11:47

Ripartono le visite dopo il lockdown - CON IMMAGINI

Sospese nelle prime fasi di contenimento della pandemia da coronavirus, riprendono in Consiglio provinciale le visite dei gruppi. Primi ad entrare, i bambini del progetto Arianna dell’UPAD.

I bambini seduti in aula a distanza di sicurezza. (Foto: Consiglio/Werth)ZoomansichtI bambini seduti in aula a distanza di sicurezza. (Foto: Consiglio/Werth)

Mascherina quando necessaria, distanza di sicurezza, mani disinfettate: rispettando queste misure di tutela, il primo gruppo di visitatori è entrato in Consiglio provinciale, dove per il periodo del lockdown e nelle prime fasi successive le visite erano state sospese.

Si tratta dei bambini e delle bambine del Progetto Arianna dell’UPAD: accompagnati dalle insegnanti Silvia Maurelli e Nadia Leoni, hanno potuto sedersi nei banchi dell’Ufficio di Presidenza e della Giunta in sala sedute, dove hanno visto un breve filmato sull’istituzione e incontrato la vicepresidente Rita Mattei, che ha spiegato loro come funzionano i lavori del Consiglio e risposto alle numerose domande.

Le persone in visita al Consiglio, lo scorso anno, sono state 4.610, più del 30% rispetto all’anno precedente grazie a un’intensa attività di promozione. Allo scopo di far conoscere l’istituzione e i suoi compiti soprattutto ai più giovani, a inizio dell’anno era stata lanciata anche l’iniziativa “Ci vediamo a scuola”, che vede consiglieri e consigliere andare direttamente in classe. Durante il lockdown, è stato predisposto un servizio di videoconferenze, grazie al quale alunni e alunne hanno potuto comunque incontrare con rappresentanti eletti. Oggi, finalmente, la prima visita in presenza dopo tanto tempo. 

VIDEO G.NEWS

IMM  Visita UPAD.mp4
https://we.tl/t-alEpoi22A8

INTV RITA MATTEI IT (1+2+3).mp4
https://we.tl/t-cmQV3YNa9l

INTV SILVIA MAURELLI IT (1+2).mp4
https://we.tl/t-ozYL5ZMn2R

 

 


(MC)