Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 25.01.2019 | 10:45

Lavori Consiglio: Kompatscher propone la nuova Giunta provinciale

Il presidente della provincia Arno Kompatscher ha presentato al composizione della Giunta e i compiti dei singoli assessori e assessore. In corso le repliche.

Il Consiglio della provincia autonoma di Bolzano si è riunito questa mattina per la formazione della Giunta provinciale.

Il presidente Arno Kompatscher ha illustrato la sua proposta, facendo riferimento all’accordo di governo giá depositato, definito “molto equilibrato”, in quanto illustra la situazione odierna e indica dove è necessario intervenire con misure dimostratesi utili ma anche misure nuove. Il programma contiene anche una dichiarazione preliminare contenente i valori, tra cui temi importanti, in primis l’Autonomia, “base di tutte le nostre azioni: essa ci ha permesso da trasformarci da terra povera, con conflitti etnici e paura di perdere la cultura e la lingua delle minoranze, a terra che le garantisce, con pace sociale, benessere e sviluppo positivo”. La volontá è di tutelare e rafforzare questa Autonomia in base alle nuove sfide.Il sceondo tema è la convivenza pacifica, un plusvalore che fa di lingua e cultura valori utili, creando una piccola Europa. Il terzo tema è proprio l’Europa, quale garanzia di pace, benessere e sicurezza e contro le tendenze nazionaliste: “Siamo a favore di un’Europa unita e forte, dove le regioni possano svilupparsi nella loro molteplicità”. Altro tema sono l’equilibrio sociale e la giustizia equa: “Vogliamo una terra dove ciascuno abbia la propria chance di sviluppo,a  prescindere da luogo di nascita e genere: vogliamo garantire parità di opportunità, con una rete sociale da sviluppare in modo ancora più mirato ed efficiente”. C’è poi da considerare lo sviluppo economico, per garantire una base fiscale per questi investimenti e un posto di lavoro con salario equo per il maggior numero di persone. Si mira chiaramente a una politica “sostenibile” in tutti i settori, tutelando paesaggio, aria, acqua e suolo, pensando sempre a quali effetti avranno le decisioni politiche per le prosisme generazioni: “Siamo responsabili non solo per oggi, ma anche di quanto succederà domani”.

Kompatscher ha quindi fatto riferimento alla Giornata della Memoria, invitando a impegnarsi in ogni momento per la dignitá dell’Uomo e contro l’odio: “Questa è responsabilità del nostro governo, di tutti i responsabili politici: lo dobbiamo alle vittime di questa follia ma soprattutto alle future generazioni, cui va garantita una società che rispetta la dignitá umana. Anche questo è fissato nell’accordo di coalizione”. La medicina migliore contro l’odio è agire “tutti insieme, maggioranza e opposizione, in maniera responsabile, per arrivare a soluzioni e idee migliori”. Il presidente della Provincia ha fatto riferimento poi al fatto che dopo l’ultima seduta era stata criticata nei media l’atteggiamento troppo debole dell’opposizione, “ma non dobbiamo farci condizionare dai media: noi siamo qui non per litigare, ma per lavorare in modo serio assumendoci la nostra responsabilità”.

La Giunta, ha aggiunto Kompatscher, sarà composta da 8 assesori e assesore più il presidente della Provincia: non c’è stato mercanteggiamento sui posti, come riportato dai media, ma confronto sui contenuti con la Lega, e una volta trovato l’accordo si è deciso per le persone che si sarebbero assunte le responsbailitá a livello di governo, “ma questo significa che gli altri non abbiamo responsabilità”. Il presidente ha poi presentato gli assessori:

Arnold Schuler, primo vicepresidente, avrà competenze su agricoltura e foreste, “una competenza importante relativamente alla gestione responsabile delle risorse e al mantenimento della biodiversità”, su protezione civile e anche turismo, di cui Kompatscher ha difeso l’associazione con l’agricoltura. Questa combinazione si vuole potenziare per tutelare i generi alimentari e il paesaggio culturale anche col contributo del turismo.

Giuliano Vettorato, secondo vicepresidente, assume Scuola, formazione professionale e cultura italiana, Energia e ambiente. Va garantito l’accesso alla formazione - elemento fondamentale per le pari opportunità: una formazione di qualità, una migliore didattica delle lingue, in particolare della seconda lingua, alla fine della scuola dell’obbligo bisogna averne una buona conoscenza. Kompatscher ha annunciato poi una legge sull’energia idroelettrica e la volontá di potenziare le linee elettriche, di promuovere la mobilitá elettrica, di portare avanti i programmi di risparmio energetico.

Daniel Alfreider, terzo vicepresidente, avrá competenza su istruzione, formazione e cultura ladina, perché la minoranza più piccola merita di essere tutelata con attenzione, su mobilitá e viabilitá, che comprende anche ferrovia e galleria di base del Brennero e le relative bretelle d’accesso. Obiettivo è il trasferimento del traffico da gomma a rotaia, secondo il modello del finanziamento trasversale: “Stiamo trattando col Governo per attuare questi obiettivi”. Si punta anche a migliorare il trasporto pubblico locale e a diffondere le auto ad alimentazione ecologica.

Philipp Achammer avrà competenza non solo su istruzione, formazione e cultura tedesca ma anche su molti settori economici: industria, commercio, artigianato e servizi, e poi Lavoro e integrazione. importante è la formazione per garantire lavoratori specializzati, che oggi mancano. L’integrazione è collegata con il lavoro, che la garantisce più che il sociale.

A Massimo Bessone vanno Edilizia e servizio tecnico, con la previsione di grandi opere tra cui, in primis, l’ospedale di Bolzano: la Giunta mira a realizzare edifici propri ecosostenibili per risparmiare gli affitti e le spese di gestione. Vanno rivalutate anche le proprietá non utilizzate prevedendo anche permute.

Waltraud Deeg avrá competenze su Politiche sociali, edilizia abitativa, famiglia e terza età. Kompatscher ha sottolineato l’importanza dell’assistenza ai lungodegenti e dei sussidi alle famiglie, che vanno resi più equi per un migliore utilizzo dei mezzi a disposizione, che sono limitati: “E questo è un lavoro difficile, perché non bisogna nemmeno aumentare la burocrazia. Il DURP è uno strumento utile inq eustos enso”. Inq uanto all#edilizia abitativa, essa deve diventare più sostenibile, e a questo scopo saranno adottati incentivi fiscali a favore dei residenti. Sono previste una nuova legge sull’edilizia sociale, evitando la creazione di ghetti, e la rivalutazione delle cubature esistenti. Importante è anche la competenza sulla famiglia, luogo dove ci si assume responsbailitá per diverse generazioni, che va sostenuta.

A Maria Hochgruber Kuenzer va la competenza su Urbanistica, tutela dei paesaggio e beni architettonici. Ci sono da stabilire le regole di attuazione della nuova legge urbanistica, per evitare dispersione edilizia, sostenere la cubatura esistente e rendere più sostenibili gli alloggi. Importante è mettere insieme questi tre settori, compreso quello sui beni culturali, che vanno tutelati garantendone l’utilizzo.

A Thomas Widmann va, infine, la competenza su Salute, infrastruttura digitale e cooperative. Il settore sanitario ha delle difficoltà, non gravi quanto si denuncia perché è un settore che funziona bene, ma si intende garantire il ,mantenimento dei 7 ospedali con prestazioni ancora migliori: i presupposti giuridici ci sono, ora vanno attuate le norme. Va attuata una digitalizzazione capillare, la possibilità di ospitare medici specializzandi, condizioni di lavoro positive per i medici: “Il settore sanitario è eccellente, bisogna che torni la tranquillitá in quest’ambito”. In quanto alla digitalizzazione, va garantita in tutti i comuni, per evitare l’esodo. L’ambito delle cooperative, infine, è molto importante a livello economico.

In quanto presidente, per garantire l’attuazione del programma, Arno Kompatscher ha mantenuto a sé la responsabilità dei rapporti esterni, con Europa e Governo, ma anche di quelli coi Comuni e quella sull’amministrazione, la cui buona gestione è importante per avere collaboratori di livello e motivati. Al presidente va anche la competenza su Universitá, ricerca e innovazione, la cui importanza è stata sottolineata, e quella sui musei, a esse collegata in quanto sedi di ricerca. A lui anche la competenza sullo sport, importante per le famiglie, e quella sulle pari oportunitá, che non è un tema prettamente femminile: “Ci dobbiamo assumere una resposnabilitá comune”, nonché quella su gli altoatesini nel mondo. Si mira anche ad accogliere in provincia manifestazioni sportive importanti, in maniera sostenibile.
Kompatscher ha infine invitato a collaborare per l’attuazione migliore di questi temi, come si aspettano i cittadini, con responsabilità, umiltà e consapevolezza della “particolarità di questa terra”.

 (Seguono gli interventi di consiglieri e consigliere)

 

(MC)