Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 29.08.2019 | 11:41

Delegazione consiliare a Magonza

L’Ufficio di Presidenza del Consiglio provinciale, guidato dal pres. Noggler, ha fatto visita al Landtag della Renania Palatinato. Confronto su economia, agricoltura e turismo, ma anche sull’attuale situazione a Roma.

L'Ufficio di Presidenza nel Landtag della Renania Palatinato. (foto: Consiglio/Werth)ZoomansichtL'Ufficio di Presidenza nel Landtag della Renania Palatinato. (foto: Consiglio/Werth)

Una delegazione del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano, guidata dal presidente Josef Noggler, ha fatto visita di recente all’assemblea legislativa della Renania Palatinato. Accolto a Magonza dal presidente dell’assemblea Hendrik Hering, il gruppo di cui facevano parte anche i vicepresidenti Rita Mattei e Manfred Vallazza e i segretari questori Helmuth Renzler e Franz Locher si è confrontato con alcuni componenti del Landtag, tra cui il vicepresidente Hans-Josef Bracht, sul tema della viticoltura, attività economica che accomuna le due province.

In un secondo incontro, i rappresentanti altoatesini hanno discusso di turismo con la segretaria di Stato Daniela Schmitt del Ministero all’economia, ai trasporti, all’agricoltura e alla viticoltura, l’assessora al turismo Juliana Jung e altri deputati operativi nel settore. “Anche i colleghi della Renania Palatinato si confrontano costantemente con gli effetti del turismo su traffico, occupazione, sfruttamento delle risorse e politica dei prezzi, alla ricerca di un equilibrio vantaggioso per tutti”, commenta il pres. Noggler. E infatti, oltre ad agricoltura e turismo, temi dei colloqui sono stati il traffico e i transiti, l’urbanistica e le attività economiche più diffuse nelle due regioni.

Non è mancato un confronto tra le modalità operative delle due assemblee e le autorità indipendenti di garanzia che vi hanno sede, nonché un approfondimento della situazione politica italiana attuale, con le consultazioni per il nuovo Governo a Roma: “Anche in Germania si guarda con attenzione a quanto avviene nella capitale italiana: ormai ciò che accade in uno Stato della UE ha riflessi non solo a livello regionale, ma anche a livello europeo”, commenta Noggler.


(MC)