Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 14.06.2022 | 14:08

Delegazione della Renania-Palatinato in Consiglio

La presidente Rita Mattei ha ricevuto una delegazione guidata dalla ministra dell’Economia Daniela Schmitt, in Italia per avviare approfondimenti e scambi economici: “Una visita che consolida rapporti di lunga data tra le due regioni”.

La delegazione davanti al Consiglio: in prima fila, da dx, la pres. Mattei, la ministra Schmitt e il vicepresidente Noggler (Foto: Consiglio)ZoomansichtLa delegazione davanti al Consiglio: in prima fila, da dx, la pres. Mattei, la ministra Schmitt e il vicepresidente Noggler (Foto: Consiglio)

Una delegazione della Renania-Palatinato, guidata dalla Ministra dell’economia Daniela Schmitt, è stata ricevuta in Consiglio provinciale dalla presidente Rita Mattei. Il gruppo, composto rappresentanti economici, istituzionali e professionali del Land tedesco, si trova attualmente a Bolzano quale prima tappa di un viaggio studio in Italia per approfondire temi e rapporti economici.

Ricordando il precedente incontro avvenuto in occasione del viaggio-studio di una delegazione consiliare altoatesina a Mainz prima della pandemia, la presidente Mattei ha evidenziato che l’attuale visita consolida ulteriormente i rapporti di lunga data tra le due regioni. Ha quindi evidenziato come la provincia di Bolzano abbia svolto nel tempo un ruolo ponte tra l’economia e la politica dei Land germanofoni e le realtà regionali italiane, compresa la Lombardia che la delegazione visiterà giovedì. La ministra Schmitt, evidenziando l’importanza della collaborazione tra partner europei, ha spiegato di volere con questo viaggio rafforzare relazioni economiche e crearne di nuove; ha quindi evidenziato come la Renania-Palatinato sia un Land moderno e innovativo.

Anche l’anniversario del Secondo Statuto di Autonomia è stato tema di conversazione: riferendo dell’importante giubileo, la presidente Mattei ha spiegato agli ospiti che "a partire dal 20 gennaio 1972 il Consiglio provinciale ha potuto esercitare competenze ben più ampie di quelle che aveva inizialmente, rispondendo con leggi proprie alle esigenze locali, comprese quelle nate nel corso degli anni".

Mattei ha infine ringraziato la ministra Schmitt  e la camera di Commercio italo germanica per aver organizzato un "match" di networking tra la politica e l’economia del mondo altoatesino, definito "un incontro informale innovativo che permette un utile scambio tra chi dovrà affrontare i mercati e chi sarà chiamato a scrivere ed approvare le relative regole".

 


(MC)