Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 08.10.2020 | 15:59

Lavori Consiglio: Abo+ più flessibile - CON VIDEO

Approvata una mozione della SVP.

(immagini in coda)

Nell’ambito dello spazio dedicato alle proposte della maggioranza, dopo che Rita Mattei (Lega Salvini Alto Adige Südtirol) ha comunicato di voler rinviare alla prossima seduta la trattazione della sua mozione 315/20, Istituzione di un centro di pronto intervento, soccorso e cura per animali selvatici, Jasmin Ladurner (SVP) ha presentato la mozione n. 328/20: Abo+ più flessibile per gli studenti, con la quale evidenziava che l'introduzione dell'Abo ha avuto e continua ad avere un ruolo importantissimo nel garantire la flessibilità e la mobilità di chi studia, in quanto consente di utilizzare illimitatamente tutti i mezzi del trasporto pubblico sul territorio provinciale al prezzo di 150 euro all'anno. Attualmente circa 8.000 studenti e apprendisti usufruiscono di questa offerta, che garantisce una mobilità ecocompatibile, agevole, efficiente ed economica.Tuttavia, l'Abo+ è uno strumento piuttosto rigido: va rinnovato annualmente ed è valido solo fino a settembre. Quindi, richiedendo un Abo+ in febbraio, esso sarà valido solo fino a settembre e dovrà poi essere rinnovato. Sarebbe più semplice e meno burocratico se l’Abo+ fosse sempre valido per 12 mesi dalla data di emissione. Lo stesso vale per la durata dell’abbonamento: ad oggi, per l'Abo+ è prevista un’unica validità di 12 mesi, cosa che va a discapito degli altoatesini che studiano all'estero, in quanto non possono beneficiare di questa offerta. Infatti, anche trovandosi ad esempio in provincia solo nei mesi estivi per svolgere un tirocinio, dovrebbero pagare il prezzo pieno per l'Abo+. Si potrebbe quindi introdurre un Abo+ estivo con una durata limitata, valido ad esempio dal 1° giugno al 30 settembre. Queste richieste erano state fatte presenti dalla Hochschülerschaft. La consigliera ha quindi chiesto che il Consiglio impegnasse la Giunta provinciale a provvedere affinché (1) l'Abo+ fosse reso più flessibile in termini di durata e sia quindi valido, laddove siano soddisfatti i criteri necessari, per un periodo di 12 mesi dalla sua emissione, e (2) venisse introdotto un Abo+ estivo, limitato all’estate, con un prezzo adeguato stabilito dalla Giunta provinciale. 
Sven Knoll (Süd-Tiroler Freiheit) ha apprezzato la proposta, invitando però ad estendere la proposta a un abbonamento annuale utilizzabile in tutto il territorio pantirolese, come già proposto nella Seduta congiunta. Appoggiando la richiesta di Ladurner, Knoll si aspettava quindi analogo sostegno quando avrebbe proposto la sua iniziativa in merito. 
L’ass. Philipp Achammer, rispondendo in accordo con l'ass. Daniel Alfreider, ha ricordato che l’abbonamento si può richiedere dal 1. settembre fino alle 15 settembre dell’anno successivo a un prezzo di 20 € per scolari e di 150 per gli studenti. Molti studenti frequentano però solo fuori dall’Alto Adige, e usano l’abbonamento solo nei mesi estivi, quindi è ipotizzabile l’introduzione di un biglietto estivo: sarebbe d’accordo anche l’ass. Alfreider, che valutava positivamente anche un Abo+ per un periodo ridotto. La mozione veniva quindi accolta. Ladurner ha ringraziato per l’accoglimento e sostenuto che era favorevole anche a un biglietto per l’Euregio, ma nell’attesa era più velocemente attuabile questa proposta, che è stata approvata all’unanimità (28 sì).

È iniziato quindi l’esame del disegno di legge provinciale che interviene sul bilancio 2020. 
(continua)

LINK DOWNLOAD IMMAGINI GNEWS
Imm seduta del Consiglio provinciale di Bolzano - 08-10-2020
https://we.tl/t-Cb23jnsVJX

 

(MC)