Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 28.11.2019 | 12:59

Lavori Consiglio: Sì al debito fuori bilancio

Approvato con 17 sí e 15 astensioni il dlp della Giunta Debito fuori bilancio, che recepisce alcune spese inserite a bilancio senza preventivo vincolo di destinazione.

Il primo documento della maggioranza esaminato oggi in Consiglio provinciale è stato il disegno di legge provinciale n. 36/19: Debito fuori bilancio (presentata dalla Giunta provinciale su proposta del presidente della Provincia Arno Kompatscher). Come ha spiegato il vicepres. Arnold Schuler, le disposizioni sull’armonizzazione del bilancio impongono di recepire ex post le spese effettuate senza preventivo vincolo di destinazione, anche se comprese nel bilancio: nel dettaglio, si tratta per lo più di errori formali o fattori imprevedibili, non del risanamento di spese non corrette. Concretamente, queste spese riguardano il trasporto scolastico, il trasporto di biciclette o spese per sentenze giuridiche.
Hanspeter Staffler (Gruppo verde) ha rilevato che la tabella allegata era stata di molto ampliata rispetto a quella trasmessa in commissione legislativa.
Josef Unterholzner (Team K) ha chiesto informazioni sugli incarichi previsti all’articolo 1 e la penale dovuta per la relativa revoca: “Ho l’impressione che si sprechino milioni, io come imprenditore non potrei permettermelo”.
Il vicepres. Arnold Schuler ha risposto che successivamente alla riunione della commissione legislativa erano arrivate una serie di ulteriori informazioni formali di cui si era tenuto conto nel relativo emendamento. In quanto alla segnalazione di Unterholzner, a differenza di quanto accade per i privati, quando l’amministrazione pubblica ritira l’incarico c’è una penaöle del 4%, in questo caso di 37.000 €.
È stato quindi approvato il passaggio alla discussione articolata (16 sì, 16 ast.).
L’art. 1 definisce il riconoscimento di legittimità dei debiti fuori bilancio. Un emendamento della Giunta modificava l’allegata tabella. Myriam  Atz TAmmerle (Süd-Tiroler Freiheit) ha chiesto spiegazioni dell’aumento del contributo per il trasporto alunni: “Ci sono più alunni da trasportare o compensi maggiori per gli autonoleggiatori, come da essi richiesto?”, e sulla cifra prevista per la fornitura di patenti nautiche, di cui ha chiesto anche se sono bilingui. Hanspeter Staffler (Gruppo verde) ha chiesto di spiegare lo scopo delle inserzioni pubblicitarie citate nella tabella. L’ass. Daniel Alfreider ha replicato che si vuole garantire e ampliare il servizio di trasporto alunni, “che per noi è di prioritaria rilevanza”. Per un errore tecnico era mancato il vincolo sui capitoli dei relativi mezzi, già previsti: non si tratta quindi di aggiunte. L’aumento è del 15%, al fine di coprire tutti i costi. In quanto alle patenti nautiche, si tratta di poche migliaia di euro per la relativa stampa, in base a una convenzione con il ministero competente: esse sono bilingui. Per le altre patenti, la Provincia sta lavorando allo stesso scopo: averle bilingui. L’ass. Waltraud Deeg ha chiarito che le  inserzioni servivano a comunicare l’imminente scadenza dei termini per la domanda di contributi per lo smaltimento di amianto nell’edilizia abitativa privata o aziendale. Approvato l’emendamento, l’articolo è stato accolto con 17 sì e 15 astensioni.
L’articolo 2 riguarda la disposizione finanziaria, ed è stato approvato senza discussione con un emendamento del presidente Kompatscher che modificava gli oneri derivanti dalla legge in 1.855.219,79 e per il 2019 e 6.327.113, 76 per il 2020. Approvato senza discussione anche l’articolo 3 sull'entrata in vigore.
Non essendoci dichiarazioni di voto, si è passati alla votazione: il dlp 36/19 è stato approvato con 17 sí e 15 astensioni.

 

(MC)