Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 02.07.2018 | 11:02

Lavori Consiglio: da domani la prima seduta di luglio

Tra i punti all’ordine del giorno, la richiesta di una commissione speciale sui grandi predatori, l’assestamento di bilancio del Consiglio, mozioni su traffico di transito, giustizia, pari opportunità, incarico a ex senatrice PD, carta del docente, materiale di scavo del BBT, dirigenti medici, Consiglio del lavoro. Disegni di legge omnibus, sulla democrazia diretta, i grandi carnivori e l'amministrazione di sostegno.

Torna a riunirsi domani, martedì 3 luglio (14.30-18), e mercoledì 4, giovedì 5 e venerdì 6 luglio (sempre con orario 10-13 e 14.30-18) il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano.

All’ordine del giorno della seduta ci sono i due disegni di legge d’iniziativa popolare sulla democrazia diretta 140/17 , Democrazia diretta, partecipazione e formazione politica (presentato da Erwin Demichiel, Roberto Pompermaier, Maria Larcher, Franzjosef Roner, Andreas Riedl e Werner Steiner) e 141/17, Democrazia diretta, partecipazione e formazione politica - versione migliorativa” (presentato da Maria Larcher, Erwin Demichiel, Pompermaier Roberto, Franzjosef Roner, Andreas Riedl e Werner Steiner), cui farà seguito l’esame delle interrogazioni su tema d’attualità.

Verrà poi valutata la relazione della commissione di convalida sull’elezione di Otto von Dellemann, con successiva convalida dell’elezione, ed esaminate la richiesta di nomina di una commissione speciale sui grandi predatori da parte di Josef Noggler e la proposta di deliberazione “Assestamento del bilancio di previsione del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano per gli anni finanziari 2018, 2019 e 2020”.

Seguirà l’esame delle proposte delle opposizioni, tra cui mozioni sull’impatto del traffico di transito (895/18, Süd-Tiroler Freiheit), competenze dell'autonomia su giustizia e esecuzione della pena (790/17, Gruppo Verde), pari opportunità e obbligo di frequenza corsi pari diritti donna-uomo (920/18, Team Autonomie), revoca dall'incarico all'ex senatrice PD Francesca Puglisi (924/18, BürgerUnion-Südtirol-Ladinien), Carta del docente (925/18, mozione trasversale dei conss. Foppa, Artioli, Dello Sbarba, Heiss, Köllensperger, Mair, Oberhofer, Pöder, S. Stocker S, Tinkhauser, Urzì, Zingerle), discariche per il materiale di scavo della tratta di accesso sud della galleria di base del Brennero e sgravio del Comune di Varna (926/18, Die Freiheitlichen), dirigenti medici negli ospedali di base (915/18, Movimento 5 Stelle), Consiglio del lavoro (63/14, L’Alto Adige nel cuore)

La maggioranza proporrà il disegno di legge provinciale 158/18, Modifiche di leggi provinciali in materia di ordinamento degli uffici e personale, istruzione, formazione professionale, sport, cultura, enti locali, servizi pubblici, tutela del paesaggio e dell'ambiente, energia, utilizzazione di acque pubbliche, caccia e pesca, agricoltura, protezione antincendi e civile, urbanistica, igiene e sanità, politiche sociali, famiglia, edilizia scolastica, trasporti, edilizia abitativa agevolata, lavoro, economia, cave e torbiere, entrate, commercio, turismo e industria alberghiera, rifugi alpini, artigianato, finanze e ricerca” (pres. Arno Kompatscher, continuazione) e il disegno di legge provinciale n. 134/17, Democrazia diretta, partecipazione e formazione politica (conss. Magdalena Amhof, Brigitte Foppa e Josef Noggler). Con ordine del giorno suppletivo è stata programmata anche la trattazione del disegno di legge provinciale n. 162/18, Misure di prevenzione e di intervento concernenti i grandi carnivori. Attuazione dell’articolo 16 della direttiva 92/43/CEE (ass. Arnold Schuler) e del disegno di legge provinciale n. 163/18, Promozione dell’amministrazione di sostegno (ass. Martha Stocker). All’ordine del giorno anche la mozione 705/16 sul calendario scolastico (pres. Roberto Bizzo).

(MC)