Contenuto principale

Consigliera di parità

Consigliera di parità | 17.09.2021 | 10:25

INVITO AI MEDIA: 24.9, Seduta pubblica dell’Osservatorio provinciale disabilità

Venerdì prossimo, dalle 14 alle 18, presso il NOI Techpark Südtirol/Alto Adige, l’Osservatorio provinciale sui diritti delle persone con disabilità si riunisce in una seduta pubblica dedicata al tema “L’assistenza psicosociale in Alto Adige – Corrisponde alle indicazioni della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità?”.

Ogni anno, l’Osservatorio provinciale sui diritti delle persone con disabilità dedica una seduta pubblica a un tema di particolare importanza per il benessere e l’integrazione sociale di queste persone. Quest’anno, il tema scelto è “Assistenza psicosociale in Alto Adige – Corrisponde alle indicazioni della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità?. Esso sarà analizzato nell’ambito della seduta pubblica in programma il giorno

venerdì 24 settembre 2021
dalle 14 alle 18
presso il NOI Techpark Alto Adige
in via Volta 13/Aa Bolzano.

Ai saluti della presidente del Consiglio provinciale Rita Mattei e dell’assessora al Sociale Waltraud Deeg e all’introduzione al tema della presidente dell’Osservatorio Michela Morandini e della primaria del Servizio psichiatrico Merano Verena Perwanger, che proporrà un intervento su “Assistenza psicosociale come base per una vita indipendente”, seguirà un dialogo trialogico tra Renate Ausserbrunner, familiare ed ex presidente associazione Ariadne – per la salute psichica, bene di tutti ODV, Thomas Karlegger,  autorappresentante e componente dell’Osservatorio provinciale nonché presidente associazione Lichtung – Girasole, Dorothea Passler Mair, autorappresentante e componente dell’Osservatorio provinciale nonché accompagnatrice Ex-In, e la stessa primaria Perwanger.

È poi previsto un workshop sul tema “Assistenza psicosociale in Alto Adige – Cosa serve per corrispondere alle indicazioni della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità?”: le concrete proposte di soluzioni che ne verranno saranno presentate subito dopo, prima della conclusione orientata a interventi futuri.

Alla seduta, che si svolgerà nel rispetto delle disposizioni di contenimento del coronavirus, saranno garantite la traduzione simultanea, la traduzione in lingua dei segni e la visual facility.

Giornalisti e giornaliste, operatrici e operatori dei media sono cordialmente invitati a intervenire.


(MC)