Contenuto principale

Alle News

Consiglio | 01.07.2021 | 17:49

Lavori Consiglio: Presentato il disegno di legge omnibus

Presentato dalla Giunta il dlp 85/21.

È stato presentato questo pomeriggio in Consiglio provinciale il disegno di legge provinciale n. 85/21 (omnibus) Modifiche a leggi provinciali in materia di procedimento amministrativo, cultura, enti locali, uffici provinciali e personale, formazione professionale, istruzione, utilizzo delle acque pubbliche, agricoltura, tutela del paesaggio e dell’ambiente, territorio e paesaggio, servizio antincendio e protezione civile, difesa del suolo e opere idrauliche, ordinamento forestale, esercizi pubblici, commercio, appalti, artigianato, guide alpine e guide sciatori, igiene e sanità, banda larga, trasporti, assistenza e beneficenza, edilizia abitativa.

Il presidente della Provincia Arno Kompatscher e gli assessori Philipp Achammer, Waltraud Deeg, Maria Hochgruber Kuenzer, Daniel Alfreider, Arnold Schuler, Thomas WidmannGiuliano Vettorato hanno presentato gli articoli di propria competenza (si veda la relazione accompagnatoria), tra cui semplificazioni in materia di procedimento amministrativo, maggiore flessibilità nell’utilizzo delle graduatorie provinciali, proroghe di agevolazioni e norme previste per l’emergenza pandemica, riconoscimento di titoli conseguiti all’estero, finanziamento di IDM, corsi professionali, servizi di cura, edilizia agevolata,  disposizioni sul parco nazionale dello Stelvio, commissione natura e paesaggio, urbanistica, modifiche del piano delle zone di rischio, trasferimento dei beni del servizio pubblico nell’ambito della mobilità, consorzi di miglioramento fondiario, legge sui masi chiusi, numero di componenti delle commissioni valanghe, protezione delle greggi dai grandi carnivori, accordi con cliniche estere, proporzionale nelle commissioni mediche, reclutamento nell’ambito dell’assistenza, specializzazioni mediche in Isvizzera, banda larga,SCIA quale presupposto per avviare le attività anche prima di altre verifiche, percorsi abilitanti locali per insegnanti per la scuola italiana analogamente a quelle tedesca e ladina.

Segnalando la presenza di oltre 26 emendamenti sostitutivi, Andreas Leiter Reber (Die Freihietlichen) ha rilevato che alcuni li avevano già ricevuti, mentre altri no: questo non era accettabile. C’era, inoltre, bisogno di tempo per studiarli.

I lavori proseguiranno domani a partire dalle 10. La seduta di oggi è terminata.

 

(MC)