Contenuto principale

Alle News

Consiglio | 31.05.2021 | 15:52

4a commissione: sì agli articoli della omnibus

La commissione legislativa guidata da Ladurner ha dato parere favorevole agli articoli su sanità, mobilità ed edilizia abitativa contenuti nel disegno di legge omnibus di iniziativa della Giunta. Parere negativo al disegno di legge del Team K sull’edilizia abitativa agevolata.

Dopo la 2a e la 1a commissione, è stata oggi la 4a commissione legislativa a trattare gli articoli che le competono del  disegno di legge provinciale omnibus 85/21Modifiche a leggi provinciali in materia di procedimento amministrativo, cultura, enti locali, uffici provinciali e personale, utilizzo delle acque pubbliche, agricoltura, tutela del paesaggio e dell'ambiente, territorio e paesaggio, servizio antincendio e protezione civile, difesa del   suolo e opere idrauliche, ordinamento forestale, esercizi pubblici, commercio, artigianato, guide alpine e guide sciatori, igiene e sanità, banda larga, trasporti (Presidente della Provincia Arno Kompatscher), vale a dire quelli del Titolo IV (artt. 20 – 25). Si tratta di disposizioni che riguardano l’acquisto di servizi e il reclutamento di personale in ambito sanitario, l’assistenza farmaceutica, l’ulteriore promozione della banda larga e la contrattazione nel campo della mobilità. Inoltre, come riferisce la presidente Jasmin Ladurner, sono state aggiunte modifiche riguardanti il settore dell’edilizia. La commissione ha dato parere favorevole con 4 sì (pres. Ladurner e conss. Franz Locher, Helmuth Renzler e Manfred Vallazza) e 4 astensioni (conss. Riccardo Dello Sbarba, Franz Ploner, Diego Nicolini e Sandro Repetto).

Il disegno di legge provinciale 80/21, Modifica della legge provinciale 17 dicembre 1998, n. 13, “Ordinamento dell'edilizia abitativa agevolata” (conss. Peter Faistnauer, Franz Ploner, Paul Köllensperger, Maria Elisabeth Rieder e Alex Ploner) ha ricevuto invece parere negativo con 4 voti favorevoli (conss. Dello Sbarba, Nicolini, Repetto e F. Ploner) e 4 contrari (pres. Ladurner – voto determinante -  e conss. Renzler, Locher e Vallazza). La proposta mira all’equiparazione di coniugi e coppie conviventi nell’ambito dell’edilizia abitativa agevolata. Il respingimento a maggioranza, spiega la presidente Ladurner, si deve da un lato al parere finanziario del Dipartimento provinciale competente, dall’altro al fatto che lo stesso obiettivo era stato raggiunto dalle modifiche proposte alla legge omnibus dall’ass. Deeg, orientate appunto alla parificazione dei due tipi di coppie.

(MC)