Contenuto principale

Alle News

Consiglio | 14.05.2021 | 13:12

Lavori Consiglio: Josef Noggler e Manfred Vallazza eletti vicepresidenti

Noggler eletto alla seconda votazione con 19 preferenze, 14 a Rieder. Vallazza eletto con 22 voti. La sessione di maggio è conclusa.

Link Foto (Consiglio/Werth):

https://www.flickr.com/photos/landtagconsigliocunsei/?

Link Video (GNews)

IMM elezione Presidente e Vicepresidenti

video https://we.tl/t-tXvVIbuHvY

Dopo l’elezione della presidente Rita Mattei, i lavori dell’aula sono proseguiti con le proposte di candidatura per la carica di vicepresidente.

Gerhard Lanz (SVP) ha augurato buon lavoro alla nuova presidente, assicurandole il sostegno del suo gruppo, e proposto Josef Noggler quale vicepresidente. 

Anche Brigitte Foppa (Gruppo Verde) ha augurato buon lavoro alla neo presidente, proponendo quale vicepresidente Maria Elisabeth Rieder, già componente dell'Ufficio di presidenza, invitando tutti coloro che si erano espressi per le quote rosa di approfittare della possibilità di nominare due donne al vertice.
Anche Paul Köllensperger (Team K), ricordando i precedenti richiami alle quote rosa, ha sostenuto la carica di Rieder, convinto che avesse dimostrato negli ultimi 2 anni e mezzo di essere in grado di svolgere al meglio questo lavoro.
Alessandro Urzì (Fratelli d'Italia), ritenendo che, nel suo intervento prima dell'elezione del presidente, Foppa si fosse arrampicata sui vetri, dando indicazione contraria rispetto a tutte le sue precedenti battaglie, ha ribadito che il vicepresidente è espressione del gruppo linguistico tedesco, sulla base di un'espressione d’intesa: non si tratta di proposte di maggioranza o minoranza. Lui stimava Rieder come persona trasparente e schietta, ritenendola adeguata al ruolo di vicepresidente, ma prendeva atto della proposta di un gruppo politico che contava 15 consiglieri, che riguardava Noggler. Avrebbe votato per chi aveva espressione di maggiore consenso nel gruppo linguistico tedesco, perché questa era la logica dello Statuto. Ha poi rilevato che per Mattei c’erano stati 19 voti invece che 20 (compreso il suo), quindi la logica di maggioranza non aveva tenuto: un collega di maggioranza non si era attenuto al patto. 
Sandro Repetto (Partito Democratico-Liste civiche), congratulandosi con la presidente Mattei, ha sostenuto che avrebbe votato Rieder. Se è vero quanto sostenuto da Urzì, ha aggiunto, questo ragionamento sarebbe dovuto essere applicato già all’inizio, ma in realtà l’operazione è stata determinata da un patto di maggioranza iniziale, da cui tutto partiva, alla base quindi c’era l’accordo politico. Il ragionamento di rappresentanza della minoranza nell’Ufficio di Presidenza avrebbe dovuto avere una prospettiva più ampia. Egli ha quindi appoggiato la candidatura di Rieder.
In seguito a scrutinio a voto segreto, Josef Noggler ha ricevuto 17 voti, Rieder ha ricevuto 15 voti (1 scheda bianca, 1 voto per Franz Locher). Non essendo data la maggioranza assoluta, si è resa necessaria una seconda votazione, prima della quale Gerhard Lanz (SVP)  ha chiesto un’interruzione per una seduta della maggioranza. 

Al rientro in aula, Alessandro Urzì (Fratelli d’Italia) ha rilevato che l’esito del voto, conteggiando i numeri di consiglieri del gruppo tedesco e quelli della maggioranza politica che ne sosteneva la scelta, non rispecchiava né la maggioranza dei consiglieri del gruppo tedesco né la maggioranza politica: egli, per non votare contro i suoi principi, doveva rivedere la scelta già dichiarata. Rilevava però che in questo momento non c’era la maggioranza politica in Consiglio provinciale.

La seconda votazione a scrutinio segreto ha dato come esito 19 voti per Josef Noggler, 14 per Maria Elisabeth Rieder, 1 scheda bianca. Josef Noggler è quindi risultato eletto vicepresidente.  “Sono certa che la nostra collaborazione sarà ottima anche nella seconda parte della legislatura”, ha commentato la presidente Mattei.

Come secondo vicepresidente in rappresentanza del gruppo ladino, Gerhard Lanz (SVP) ha proposto il consigliere Manfred Vallazza. In seguito a votazione a scrutinio segreto, Manfred Vallazza è risultato eletto vicepresidente con 22 voti, 9 le schede bianche, 3 voti per Daniel Alfreider. Intervenendo in ladino, Manfred Vallazza ha ringraziato per l’elezione.

La seduta di oggi,  e con essa la sessione di maggio, è conclusa.

 

(MC)

La sessione di maggio 2021