Contenuto principale

Riva del Garda 1996

La terza seduta congiunta è organizzata dal Consiglio della Provincia autonoma di Trento il 31 maggio 1996 a Riva del Garda. Si tratta della prima vera e propria seduta congiunta "a tre", in quanto l'assemblea legislativa del Vorarlberg ha assunto lo status di osservatore, richiesto dopo la seduta congiunta delle quattro assemblee legislative di Innsbruck e concesso senza riserve dalle altre tre province. Questa seduta è diversa dalle precedenti anche per il fatto che si svolge dopo l'adesione dell'Austria all'Unione Europea, avvenuta il 1° gennaio 1995, e quindi per la prima volta tutte le province appartengono a Stati membri dell'Unione. All'ordine del giorno predisposto dalla commissione interregionale, composta come già in occasione della seduta di Innsbruck dai tre presidenti e da 6 consiglieri di ciascuna assemblea legislativa, ci sono in tutto 21 proposte di mozione, presentate da consiglieri e componenti degli esecutivi, nonché due proposte di deliberazione in materia di sussidiarietà, discusse dalla commissione interregionale alla vigilia della seduta congiunta e iscritte all'ordine del giorno con la procedura d'urgenza.
Delle 23 proposte presentate, 3 riguardano la formazione e la cultura, 4 lo sviluppo economico e l'occupazione, 4 la tutela dell'ambiente e del territorio alpino, 3 i trasporti e le restanti 8 la lotta contro la droga, la partecipazione congiunta delle due province e del Land Tirolo all'Expo di Hannover, la protezione civile, la diffusione di una cultura della pace e convivenza, l'informazione dell'opinione pubblica sull'attività delle tre assemblee legislative e su iniziative comuni nonché le aspettative relativamente alla conferenza governativa dell'Unione Europea del 1996 a Torino.
La seduta congiunta delle tre assemblee legislative approva tutte le 23 proposte, tra cui 20 all'unanimità.