Contenuto principale

Merano 2005

Ai sensi del principio di rotazione, dopo la sesta seduta congiunta del 29 maggio 2002 di Riva del Garda è toccato al Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano avviare la terza tornata della seduta congiunta che si tiene ogni due anni.
Questa seduta (in totale la settima) ha avuto luogo, come anche le due precedenti organizzate in Alto Adige, al Kursaal di Merano il 22 febbraio 2005.

Come previsto dal regolamento interno, la seduta congiunta è stata preceduta da una seduta della Commissione interregionale, tenutasi il 20 gennaio 2005, nella quale sono state esaminate le proposte di mozione presentate entro il 3 dicembre 2004 dai consiglieri e dalle consigliere nonché dai/dalle componenti delle Giunte delle tre Regioni. Sulla base dell'esito di questo esame è stato poi predisposto l'ordine del giorno della seduta congiunta.

Oltre a una proposta di modifica del regolamento per la seduta congiunta, presentata dai presidenti delle tre Assemblee legislative, sono state iscritte all'ordine del giorno altre 23 proposte di mozione, concernenti le materie Europa, collaborazione transfrontaliera e affari istituzionali (3), economia, agricoltura, zone montane e sviluppo zone rurali (6), scuola, cultura e giovani (4), traffico e trasporti, ambiente e protezione civile (8) nonché sanità e servizi sociali (2).
Tutte le proposte sono state approvate dalla seduta congiunta, 17 all'unanimità. Come si evince anche dal risultato della votazione (12 voti contrari), la proposta concernente l'introduzione di un "marchio comune" per lo sviluppo del turismo in Trentino-Alto Adige/Südtirol e in Tirolo è stata quella politicamente più controversa.

Anche la proposta su "Traffico - classificazione di Alto Adige, Trentino e Tirolo come zona sensibile" ha dato adito a interventi più lunghi e a qualche voto contrario; non tutti i consiglieri si sono dichiarati d'accordo con l'invito contenuto nella proposta e rivolto all'Unione Europea "a dichiarare prioritario il progetto della galleria di base del Brennero con relative tratte di accesso, mettendo a disposizione i mezzi finanziari necessari alla realizzazione" e neppure con l'invito agli esecutivi dei tre Länder a "portare avanti speditamente il progetto galleria di base del Brennero e relative tratte d'accesso". Infatti nella votazione, effettuata per parti separate, cinque consiglieri hanno votato contro i passaggi citati.
Come previsto dal regolamento, i presidenti delle tre Assemblee legislative hanno trasmesso tutte le mozioni approvate dalla seduta congiunta a propri esecutivi, mente la presidente di turno, vale a dire la presidente del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano le ha inviate anche al presidente dell'Assemblea legislativa del Vorarlberg per conoscenza e affinché ne informi il suo esecutivo.

Decorso un anno dalla seduta congiunta, i presidenti della Provincia autonoma di Bolzano, del Tirolo e della Provincia autonoma di Trento trasmetteranno al presidente di turno, vale a dire al presidente dell'Assemblea legislativa del Tirolo, visto che la prossima seduta congiunta avrà luogo nel Tirolo probabilmente il 19 aprile 2007 a Innsbruck, una prima relazione scritta sull'attuazione delle mozioni approvate il 22 febbraio 2005 a Merano. Una seconda relazione seguirà al più tardi 60 giorni prima della prossima seduta congiunta delle tre Assemblee legislative.