Contenuto principale

Commissioni di inchiesta

Su richiesta motivata di almeno un quarto dei/delle componenti del Consiglio, vale a dire di almeno 9 consiglieri/consigliere, il/la Presidente del Consiglio nomina una commissione di inchiesta, nella quale ogni gruppo consiliare è rappresentato da un proprio consigliere/una propria consigliera. In eventuali votazioni ogni componente della commissione dispone di tanti voti quanti sono i/le componenti del gruppo consiliare cui appartiene. La commissione acquisisce notizie, informazioni e documenti relativi all'oggetto dell'inchiesta e al termine dei propri lavori presenta al Consiglio una relazione sulle conclusioni cui è pervenuta. Ha anche la facoltà di avanzare proposte.


Nella corrente legislatura è stata istituta una commissione d'inchiesta.

Con decreto del Presidente del Consiglio Widmann Thomas n° 96/14 del 2.10.2014 è stata istituita, su richiesta di 12 consiglieri/e, una commissione d'inchiesta. Compiti della commissione d'inchiesta relativamente alla gestione del "Fondo sociale europeo – FSE" dal 2000 a oggi sono:

  • la raccolta di informazioni, anche tramite audizioni di persone, sul funzionamento e sull'efficienza delle procedure amministrative e dei sistemi di controllo negli uffici competenti, nonché la verifica della conformità delle modalità di assegnazione dei mezzi finanziari del Fondo sociale europeo ai protocolli previsti dall'UE;
  • la verifica della procedura di redazione di pareri e di approvazione dei progetti: chi ha preso le decisioni? Sulla base di quali criteri? Cosa è stato fatto per evitare i conflitti d'interesse?;
  • l’individuazione delle possibili ripercussioni delle contestazioni da parte della Commissione Europea: quanti progetti devono ancora essere controllati? Di quali importi si tratta? A quanto ammonta il danno complessivo arrecato?;
  • il chiarimento del ruolo e delle responsabilità all'interno dell'ufficio FSE, della commissione provinciale FSE, dell'organismo provinciale di valutazione e della ripartizione provinciale Europa, nonché l’individuazione di eventuali corresponsabili politici.

Commissione di inchiesta

(da sinistra a destra: Bizzo, Heiss, Wurzer, Pöder, Artioli Leitner, Zimmerhofer, Köllensperger, Urzì)

Composizione

Presidente

Vicepresidente

Segretario

Membri