Contenuto principale

Ruolo del/della presidente

Nell'ambito del complesso procedimento consiliare di discussione e decisione su un affare iscritto all'ordine del giorno un ruolo fondamentale è svolto dal/dalla presidente del Consiglio. A parte l'organizzazione preventiva dei lavori dell'assemblea e la programmazione dei lavori, d'intesa con il collegio dei capigruppo/delle capogruppo o comunque dopo averlo sentito, al/alla presidente compete un ruolo fondamentale sia nella fase di discussione sia in quella di decisione di qualsiasi procedimento consiliare.
Durante la discussione al/alla presidente competono compiti di direzione e di moderazione del dibattito e i relativi poteri disciplinari. Spetta al/alla presidente dare e togliere la parola a ciascun oratore/ciascuna oratrice, richiamare l'oratore/l'oratrice all'osservanza dei limiti temporali fissati e ad attenersi all'argomento in discussione, porre e decidere, a meno che la decisione non sia riservata al Consiglio, su questioni procedurali.
Al momento della votazione, l'atto procedurale che permette di raggiungere l'atto deliberativo inteso come espressione della volontà del Consiglio, spetta al/alla presidente (sia pure supportato da una serie di disposizioni regolamentari e quindi di regole vincolanti che ne limitano la discrezionalità) gestire la spesso complessa procedura, stabilendo soprattutto l'ordine delle votazioni, decidendo cioè la precedenza fra più testi soggetti a votazioni, e sovrintendendo alla regolarità delle relative operazioni.