Contenuto principale

Pubblicità del procedimento

Le sedute del Consiglio provinciale sono pubbliche. Questa previsione regolamentare assicura il principio di pubblicità nei procedimenti di decisioni consiliari, garanzia delle democrazie moderne e espressione di quel particolare legame che unisce in una democrazia rappresentativa il popolo con il proprio parlamento. Il Consiglio provinciale può deliberare di riunirsi in seduta segreta soltanto quando si trattano questioni riguardanti persone. L'ipotesi di una seduta segreta è però del tutto eccezionale e nella storia del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano si contano pochissimi casi.
La pubblicità dei lavori di un assemblea legislativa come il Consiglio provinciale corrisponde, come già accennato, a un essenziale esigenza di democrazia, l'esigenza di informazione e di controllo da parte dell'opinione pubblica sull'attività del Consiglio, l'esigenza di attivazione di quel circuito democratico con il quale, attraverso un processo di azioni e reazioni si mantiene vivo e vitale il rapporto tra gli elettori e gli eletti. Molteplici sono le forme attraverso le quali si realizza questa pubblicità, in forma diretta mediante la facoltà del pubblico e degli organi di informazione di accedere alle apposite tribune a loro riservate e di assistere da lì alla seduta, in forma indiretta mediante la messa a disposizione, anche via Internet, di documenti, relazioni, resoconti stenografici ecc. attinenti l'attività del Consiglio e dei suoi organi.