Contenuto principale

Difesa Civica

Difesa Civica | 08.07.2004 |

Esperti al lavoro per creare un Ufficio di difesa civica riservato ai bambini e ai giovani.

Si avvia verso la realizzazione l´auspicata creazione di un Ufficio di difesa civica specificamente riservato alle problematiche dei bambini e dei giovani. L´assessora Sabina Kasslatter Mur, incaricata dalla Giunta di elaborare un progetto in questo senso, ha nominato allo scopo un gruppo di lavoro; gli esperti si sono riuniti oggi per la prima volta. "Il gruppo di lavoro deve produrre un modello di struttura in grado di rispondere in modo adeguato a richieste e sfide di ogni tipo" ha sottolineato l´assessora durante la prima riunione dell´organismo, che si é tenuta oggi a Bolzano.

Alla guida del gruppo di lavoro che elaborerá il modello di difesa civica per i piú giovani, Klaus Nothdurfter, direttore del Servizio Giovani della Provincia. Le assessore Sabina Kasslatter Mur e Luisa Gnecchi hanno chiamato a far parte dell´organismo persone provenienti da molti e diversi settori. Ne fanno parte nello specifico Lukas Plancker (Ufficio centrale Affari legali), Gerhard Mair (Servizio sociale), Martha Stecher (Servizio sociale territoriale), Marco Recla (Cultura in lingua italiana; sostituto, Stefano Santoro), Edith Brugger Paggi (Scuola in lingua tedesca e Formazione professionale), Donatella Masera (Formazione professionale in lingua italiana) e Wilma Runggaldier (Formazione professionale ladina). Il gruppo lavorerá in collaborazione con l´ufficio del nuovo difensore civico Burgi Volgger e con Michael Peer, direttore della Federazione delle organizzazioni giovanili in Alto Adige (Südtiroler Jugendring).

Oggi, all´apertura della prima seduta, l´assessora Kasslatter Mur si é detta grata della disponibilitá e del lavoro preparatorio del Südtiroler Jugendring. La Kasslatter Mur ha altresí ricordato quanto riportato nel programma di coalizione per la legislatura in corso: "Non é da escludere che i giovanissimi e i giovani debbano confrontarsi in modo sempre maggiore e sempre piú precocemente con nuove sfide; hanno molte possibilitá, ma sono anche esposti a molti rischi. La creazione di un´avvocatura specificamente riservata ai bambini e ai ragazzi piú grandi mira a realizzare un´istituzione che aiuti la gioventú nella gestione di una quotidianitá sempre piú difficile".

L´Ufficio si impegnerá nella difesa dei bambini e dei giovani in  generale. L´istituzione di questo organismo é seguita con particolare interesse dalla Federazione delle organizzazioni giovanili altoatesine (Jugendring) e dall´Associazione delle famiglie (Familienverband).

La struttura mira a ottimizzare le condizioni di vita dei giovani e giovanissimi in ogni settore, ad essere una "porta aperta" per chi ha bisogno di aiuto o semplicemente di informazioni, si tratti di bambini, di adolescenti, di adulti o delle stesse istituzioni. Ecco dunque gli obiettivi della la rappresentanza delle istanze sociopolitiche dei minori e della sensibilizzazione della societá nei confronti delle problematiche giovanili. E l´impegno di garantire ai ragazzi un diritto di partecipazione maggiore nell´ambito della societá. "La difesa civica per i giovani e giovanissimi dovrebbe sensibilizzare l´opinione pubblica nei confronti dei minorenni come previsto dalla Convenzione per l´infanzia dell´Onu" ha rilevato l´assessora Kasslatter Mur, la quale ha aggiunto che compito precipuo dell´Ufficio dovrá essere la mediazione tra interessi contrapposti, naturalmente sempre nell´interesse dei bambini e dei giovani. 

Il nuovo gruppo di lavoro non si occuperá solo di porre le basi giuridiche della struttura; ci si occuperá in prima istanza delle competenze e dei compiti dell´Ufficio di difesa civica dei giovani. In una seconda fase si tratteranno le questioni relative alle nomine e alle problematiche strutturali. L´assessora Kasslatter Mur intende portare il progetto che sará elaborato dal gruppo di lavoro all´attenzione della Giunta provinciale entro l´anno in corso.
(Autore: em)

(EM)