Contenuto principale

Difesa Civica

Difesa Civica | 19.09.2005 | 12:27

"Quanti difensori civici?".

E' una domanda alla quale darà risposta un convegno sul tema:"Il futuro della difesa civica in Alto Adige".

Un unico difensore civico per i bambini e per i giovani? Un difensore civico per la tutela del malato e uno per la tutela dell'ambiente?. La richiesta di istituire delle difese civiche specifiche finalizzate a tutelare gli interessi di diversi settori della popolazione ha dato adito a una discussione di fondo sul futuro della Difesa civica in Alto Adige. Per dare una risposta a queste domande, la Presidente del Consiglio provinciale di Bolzano Veronika Stirner Brantsch e la Difensora civica della Provincia autonoma di Bolzano Burgi Volgger hanno organizzato un convegno con tavola rotonda sul tema:"Difese civiche in Europa; quale futuro per la difesa civica della Provincia autonoma di Bolzano?".

 IL CONVEGNO SI TERRA' LUNEDI' 3 OTTOBRE DALLE ORE 8.30 ALLE ORE 12.30 NEL CORTILE INTERNO DEL PALAZZO WIDMANN (PALAZZO DELLA PROVINCIA I IN VIA CRISPI 3).

Sette gli esperti previsti per le relazioni che sono stati scelti tenendo conto della necessità di offrire un ampio ventaglio di modelli e impostazioni e sono: Markus Kaegi, difensore civico del cantone di Zurigo e presidente dell'Istituto Europeo dei Difensori civici; Peter Kostelka, difensore civico dell'Austria e presidente europeo dell'Istituto Internazionale dei Difensori civici; Giorgio Morales difensore civico della Regione Toscana e membro della Conferenza nazionale dei Difensori civici Regionali; Elisabeth Harasser, difensora civica del Tirolo per i bambini e i giovani; Francesco Milanesi, pubblico Tutore dei minori della Regione Friuli Venezia Giulia; Barbara Soder, difensora civica del Tirolo per la tutela dei malati.

I MASS MEDIA SONO CORTESEMENTE INVITATI A DARE COMUNICAZIONE DEL CONVEGNO E DI CONFERMARE L'EVENTUALE INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE TELEFONANDO ALLO 0471/301155 O INVIANDO UNA E-MAIL A posta@difesacivica.bz.it

(AS)