Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 30.07.2019 | 17:00

3a commissione: Sì agli articoli della omnibus

La commissione guidata da Tauber ha dato parere positivo agli ultimi articoli del disegno di legge di raccolta. Ritirato l’emendamento sull’edilizia in ambito sanitario.

Riunita sotto la presidenza di Helmut Tauber, la 3a commissione legislativa ha esaminato oggi gli articoli di sua competenza (e cioè quelli dal 33 al 41) del disegno di legge provinciale 27/19, Modifiche di leggi provinciali in materia di enti locali, assistenza scolastica, istruzione, scuole per l'infanzia, pubblico spettacolo, ordinamento degli uffici e personale, agricoltura, tutela del paesaggio e dell'ambiente, utilizzazione di acque pubbliche, urbanistica, caccia e pesca, igiene e sanità, politiche sociali, lavoro, artigianato, esercizi pubblici, commercio, cave e torbiere, economia, ricerca e innovazione (pres. Arno Kompatscher), dando a essi parere positivo con 4 sì (pres. Tauber e conss Jasmin Ladurner, Helmuth Renzler e Carlo Vettori) e 3 astensioni (conss. Diego Nicolini, Paul Köllensperger e Josef Unterholzner).  Avendo le altre tre commissioni già esaminato gli articoli di loro competenza, la discussione della omnibus è ora conclusa: essa sarà messa all’ordine del giorno delle prossime sedute di Consiglio.

Come spiega il pres. Tauber, alcuni degli articoli trattati oggi introducono semplificazioni nell’ambito degli ordinamenti dell’artigianato, dei pubblici esercizi e del commercio, per esempio per quanto riguarda la formazione per la qualifica di maestro artigiano. In futuro, parte della formazione potrebbe essere trasmessa alla Camera di commercio, "in modo da alleggerire l'amministrazione e riconoscere il livello più alto dei requisiti per la qualifica di maestro artigiano". Una misura importante riguarda i piccoli impianti di risalita di paese, che per una terra a destinazione turistica invernale come l'Alto Adige rappresentano un valore aggiunto: è stata infatti introdotta la possibilità di contributi a copertura dei costi e di limitate perdite di gestione. "Gli impianti di risalita di paese non hanno solo una specifica funzione sociale per le comunità locali, sono anche importanti per imparare a sciare", commenta Tauber.

In accordo tra i partner di coalizione, è stato invece ritirato l’emendamento firmato dal presidente della Provincia Arno Kompatscher e dagli assessori Massimo Bessone e Thomas Widmann che avrebbe trasmesso la competenza sulle attività di costruzione e ammodernamento dell’ospedale di Bolzano, a partire dal 2020, all’Azienda sanitaria dell’Alto Adige. Come riferisce Tauber, il tema deve essere ancora approfondito, e rientrare poi un un’apposita disposizione della legge di bilancio. Tramite la stessa legge saranno coperti i costi del ricorso dei consiglieri e delle consigliere di madrelingua tedesca contro le disposizioni linguistiche per l'inserimento nell’Albo professionale decise dall'Ordine dei Medici.

(MC)