Contenuto principale

Consiglio

Consiglio | 07.04.2017 | 20:24

Lavori Consiglio: Approvato il dlp di modifica di leggi provinciali in materia di salute

Il dlpl 118/17 è passato con 18 sì, 10 no e 4 astensioni. La seduta di aprile è conclusa.

Nella serata di oggi il Consiglio provinciale ha affrontato l'esame della seconda legge in materia sanitaria, il dlpl 118/17, “Modifiche di leggi provinciali in materia di salute”.

Dopo l’approvazione degli articoli 1 e 2, è stato valutato il corposo articolo 3 che modifica la lp 7/2001, Riordinamento del Servizio sanitario provinciale. Paul Köllensperger (5 Stelle) ha proposto, al fine di ovviare alla carenza di medici, di rendere possibili in situazioni di comprovata carenza di personale concorsi per contratti a tempo determinato non rinnovabili oltre tre anni, con deroga al bilinguismo ma obbligo di frequenza di corsi di lingue. Riccardo Dello Sbarba (Gruppo Verde) ha chiesto che nei piani di settore approvati venissero affrontate una serie di tematiche urgenti, tra cui emergenze-urgenze-pronto soccorso, contenimento dei tempi d’attesa, malattie croniche, ambito materno-infantile, salute delle donne e riabilitazione fisica, nonché che fossero previsti nel Comitato provinciale per la programmazione sanitaria due rappresentanti del settore sociale. L’ass. Martha Stocker ha detto che non è possibile prevedere un concorso per un posto a tempo determinato, e ha respinto gli emendamenti dei Verdi, sostenendo, in quanto al Comitato per la programmazione, che esso ha già una composizione adeguata. Respinti gli emendamenti, Myriam Atz Tammerle (Süd-Tiroler Freiheit) ha fatto riferimento agli errori nella somministrazione dei farmaci, rilevati da uno studio secondo il quale risolvere questi problemi permetterebbe un risparmio del 50. Ha quindi chiesto che il problema fosse affrontato dall’Osservatorio sulla salute. Ha poi chiesto di garantire uno scambio di dati e informazioni efficienti anche con Innsbruck, promuovendo sistemi e linguaggi compatibili. Sven Knoll (Süd-Tiroler Freiheit) a questo proposito ha criticato che la tessera sanitaria non fosse utilizzabile a Innsbruck, e chiesto che si verificasse la possibilità di un sistema univoco di carta elettronica, in grado di memorizzare anche i trascorsi in campo sanitario. L’ass. Martha Stocker ha ammesso che sarebbero opportuni sistemi compatibili, “ma non é così semplice”. L’articolo 3 è stato approvato con 18 sì, 6 no e 7 astensioni.

Approvati senza discussione gli articoli da 4 a 7 bis, con un emendamento del pres. Arno Kompatscher a quest’ultimo, indicante le variazioni a livello di capitolo, e poi l’articolo 8 con emendamento dell’ass. Stocker.

Nell’ambito delle dichiarazioni di voto,

Myriam Atz Tammerle (Süd-Tiroler Freiheit) ha rilevato che le liste degli storni, con cifre consistenti, erano state distribuite troppo tardi per avere una visione d’insieme. Ha chiesto quindi di interrompere la seduta per dare spiegazioni all’aula.

Il pres. Arno Kompstscher ha dato ragione alla consigliera, giustificandosi con il fatto che si era arrivati al voto molto prima del previsto. Le cifre indicate sono in parte storni contabili, inoltre 33 milioni vengono destinati a investimenti per l’edilizia pubblica, 9 milioni al settore sportivo, 3 milioni per i giovani, e altre assegnazioni al fondo di rotazione per l’economia, al fine di investimenti: “C’è tanta richiesta, con la ripresa economica”, e per investimenti ambientali. Non si tratta di nuovi programmi, ma di programmi giá annunciati, di cui mancava il finanziamento.

Il dlp 118/17, Modifiche di leggi provinciali in materia di salute, é stato approvato con 18 sì, 10 no e 4 astensioni. La seduta é terminata con gli auguri di Buona Pasqua a consigliere e consiglieri da parte del pres. Bizzo.

 

(MC)